Informazioni

Piazza A. Moro
Tel. 0881/369249
Parroco: don Domenico Mucciarone

Orari SS. Messe:
Estivo feriali
dal lunedì al sabato

19.00
Messe domenicali
8-10.30 - 20.00

Invernali feriali
dal lunedì al sabato
9-19.00
Messe domenicali
8-10-11.30-19.00

 

Newsletter

Iscriviti per essere aggiornato sulle iniziative della nostra parrocchia

Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani

Uniti l’uno all’altro

A SS. Guglielmo e Pellegrino  grande partecipazione da parte delle varie Chiese e Comunità ecclesiali

La Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani vissuta dal 18 al 25 gennaio è un’iniziativa che ha luogo ogni anno in tutto il mondo da ormai più di un secolo, e alla quale partecipano cristiani di tutte le Chiese e Comunità ecclesiali, al fine di invocare quel dono straordinario dell’unità, per cui lo stesso Signore Gesù ha pregato durante l’Ultima Cena, prima della sua passione: “Perché tutti siano una sola cosa”.

Anche quest’anno la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani organizzata dal Consiglio Ecumenico di Foggia ha visto una grande partecipazione da parte delle varie Chiese e Comunità ecclesiali presenti sul nostro territorio: Cattolica, Ortodossa (Greca e Rumena) e Evangelica (Valdese e Pentecostale), difatti c’è stata una partecipazione di circa 1200 persone, segno di come sia cresciuta negli ultimi anni, nel nostro territorio, una sensibilità ecumenica e quindi sia maturato il desiderio sempre più sentito di conoscere e incontrare coloro che vivono un’esperienza di fede diversa dalla propria.

La serata di preghiera ecumenica co-presieduta di lunedì 23 gennaio presso la parrocchia dei SS. Guglielmo e Pellegrino ha vistola partecipazione dei cinque rappresentati di chiese: il Pastore Pentecostale Fernando Barile, Padre Micu Marian, sacerdote Rumeno-Ortodosso, Emanuele Stratakis, greco ortodosso,  il rappresentante della chiesa evangelica valdese, il Pastore Luca Anziani e Mons. Filippo Tardio, Vicario Generale dell’Arcidiocesi in rappresentanza del Vescovo, Mons. Francesco Pio Tamburrino. La serata è stata caratterizzata da una intensa preghiera animata dai gruppi e comunità del Rinnovamento nello Spirito dove tutti i partecipanti hanno chiesto con forza al Padre il dono dello Spirito Santo.

Molto significativo il gesto dei responsabili di chiesa che all’inizio della celebrazione hanno portato come segni: la terra, i semi, l’acqua, la spiga e il pane. Durante la celebrazione tutti i partecipanti hanno vissuto anche il gesto di spezzare e mangiare il pane esprimendo con questo scambio l’unità, l’amore, il perdono fra i cristiani a cui Cristo ha donato la salvezza.

Mons. Filippo Tardio, opportunamente ha sottolineato come i cinque segni, rappresentativi dei cristiani delle diverse denominazioni, acquistano senso e producono alla fine con fatica il pane solo se sono uniti l’uno all’altro.

Una grande opportunità di grazia per la parrocchia dei SS. Guglielmo e Pellegrino che si era preparata a questo evento con una catechesi tenuta nei giorni precedenti da don Stefano Caprio, cui seguiranno altri momenti di formazione e di sensibilizzazione su un tema importante e di attualità come l’ecumenismo.