Informazioni

Piazza A. Moro
Tel. 0881/369249
Parroco: don Domenico Mucciarone

Orari SS. Messe:
Estivo feriali
dal lunedì al sabato

19.00
Messe domenicali
8-10.30 - 20.00

Invernali feriali
dal lunedì al sabato
9-19.00
Messe domenicali
8-10-11.30-19.00

 

Newsletter

Iscriviti per essere aggiornato sulle iniziative della nostra parrocchia

In occasione del 2 novembre, giorno della Commemorazione dei fedeli defunti, è possibile lucrare le indulgenze per le anime del Purgatorio. Quest'anno, a causa della pandemia da Covid-19, il periodo per lucrare tali indulgenze è stato esteso a tutto il mese di novembre, al fine di evitare assembramenti durante la visita al cimitero. Riportiamo le norme stabilite dalla Penitenzieria Apostolica:

a — l’Indulgenza plenaria per quanti visitino un cimitero e preghino per i defunti anche soltanto mentalmente, stabilita di norma solo nei singoli giorni dal 1° all’8 novembre, può essere trasferita ad altri giorni dello stesso mese fino al suo termine. Tali giorni, liberamente scelti dai singoli fedeli, potranno anche essere tra loro disgiunti;
 
b — l’Indulgenza plenaria del 2 novembre, stabilita in occasione della Commemorazione di tutti i fedeli defunti per quanti piamente visitino una chiesa o un oratorio e lì recitino il “Padre Nostro” e il “Credo”, può essere trasferita non solo alla domenica precedente o seguente o al giorno della solennità di Tutti i Santi, ma anche  ad un altro giorno del mese di novembre, a libera scelta dei singoli fedeli.
 
Gli anziani, i malati e tutti coloro che per gravi motivi non possono uscire di casa, ad esempio a causa di restrizioni imposte dall’autorità competente per il tempo di pandemia, onde evitare che numerosi fedeli si affollino nei luoghi sacri, potranno conseguire l’Indulgenza plenaria purché, unendosi spiritualmente a tutti gli altri fedeli, distaccati completamente dal peccato e con l’intenzione di ottemperare appena possibile alle tre consuete condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre), davanti a un’immagine di Gesù o della Beata Vergine Maria, recitino pie orazioni per i defunti, ad esempio le Lodi e i Vespri dell’Ufficio dei Defunti, il Rosario Mariano, la Coroncina della Divina Misericordia, altre preghiere per i defunti più care ai fedeli, o si intrattengano nella lettura meditata di uno dei brani evangelici proposti dalla liturgia dei defunti, o compiano un’opera di misericordia offrendo a Dio i dolori e i disagi della propria vita.

 

Riportiamo anche le condizioni per cui è possibile lucrare un'indulgenza. Quella lucrabile in questo mese, legata alla pratica della visita al cimitero, è applicabile soltanto ad un'anima del Purgatorio. Si ricorda che l'indulgenza è la remissione davanti a Dio delle pene temporali del Purgatorio dovute per i peccati, che il fedele ottiene, a determinate condizioni, per l'intercessione della Chiesa che attinge ai meriti di Cristo, di Maria e dei santi.

Per lucrare l'indulgenza plenaria:

1) Confessione, Comunione, Preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice (Padre Nostro, Ave Maria e Gloria), distacco da qualunque peccato, anche veniale, visita al cimitero e preghiera, anche solo mentale, per il defunto; [Questa indulgenza plenaria è concessa nei giorni dall1 all'8 novembre e, come riportato nel punto a) sopra, estesa a tutto il mese di novembre per quest'anno]

2) Confessione, Comunione, Preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice (Padre Nostro, Ave Maria e Gloria), distacco da qualunque peccato, anche veniale, visita ad una chiesa o ad un oratorio e recita di un Padre Nostro e Credo. [Questa indulgenza plenaria è concessa il 2 novembre e, come riportato nel punto b) sopra, estesa a tutto il mese di novembre per quest'anno]

Per lucrare l'indulgenza parziale:

1) Visita al cimitero e preghiera, anche solo mentale, per il defunto;

2) Recita delle Lodi o dei Vespri dell'Ufficio dei Defunti oppure recita della preghiera Eterno riposo.